Pinterest Marketing per beginners: tutte le risposte alle FAQ

By Socialmediachiara
Settembre 16, 2022
Business owner
Online business owner-Hautestock

Pinterest Marketing: hai un business e vuoi promuoverlo su Pinterest, ma pensi che Pinterest sia solo ricette e moda? Ecco, no. In questo articolo cercherò di rispondere a tutte le domande di un Pinterest beginner.


Pinterest marketing: tutte le FAQ per chi ha un business online di servizi e consulenza. Ho già fatto un articolo dove rispondevo alle 15 domande più frequenti che ricevo su Pinterest. Ma quell’articolo era destinato a un pubblico più ampio e le domande erano generiche.

Questo articolo vuole essere destinato a chi ha un’attività e sta pensando a Pinterest ma pensa che questa piattaforma sia solo ricette, moda e make up. Noooooooo!

Ma cominciamo!

Pinterest è solo per food bloggers, make up artists e fashion addicts?

La risposta è NO, non più almeno. La piattaforma è profondamente cambiata e continua a cambiare anche piuttosto velocemente. E gli argomenti/servizi approdati sono tantissimi: servizi di benessere, servizi digital marketing, business di consulenza.

Pensa a quanto la pandemia ha cambiato il modo di lavorare: l’imprenditore digitale che lavora da casa o da remoto. E tutte queste “nuove” attività sono arrivate su Pinterest. Penso a videocorsi di yoga, life coaches, addirittura l’insegnamento della matematica. Oppure attività di servizi di consulenza: su Pinterest oramai se ne trovano veramente tantissime.

Certo, una presenza online richiede una strategia a monte e che comprenda attività offline a sostegno. Ma oramai su Pinterest trovi veramente tutto. D’altra parte è un motore di ricerca.

Fai un tentativo, prova a cercare. Io ho trovato, per una cliente che mi ha contattato e per cui non avevo molte speranze, la sua nicchia! E ti assicuro che è proprio la nicchia della nicchia!

Come trovo i clienti su Pinterest?

Non dimentichiamo mai che Pinterest nasce, e resta alla base, un motore di ricerca. Il funzionamento è un po’ quello di Google, con tutte le differenze che sarebbero da elencare.

Quello che distingue le persone che vanno su Pinterest da quelle che vanno su Google, è un’intenzione: le persone vanno su Pinterest con l’intenzione di acquisto.

Cercano soluzioni, idee, ispirazione. Di conseguenza, tu dovrai fornire quella soluzione, quell’idea e quell’ispirazione. Come? Attraverso le parole/frasi chiave, tipo: corso yoga per mamme, come iniziare la propria linea di cosmetici eco bio, consigli per creare il tuo primo video corso da zero…insomma, cose di questo tipo.

E il meccanismo che innesca la ricerca e soprattutto fa in modo che tu venga trovata, è:

  • qualcuno cerca “come iniziare la propria linea di cosmetici eco bio;
  • trova il tuo pin o la tua idea pin;
  • ci clicca e finisce sul tuo sito;
  • legge il blogpost o il servizio che tu offri e approfondisce;
  • a forza di essere “nutrito” dei tuoi contenuti, si fiderà di te;
  • prima o poi ti contatta.

Questo è grosso modo il meccanismo, l’ho reso molto sintetico e ci sono delle differenze se vendi prodotti fisici.

Da “absolute beginner” quanti pin dovrei fare al giorno e ogni quanto?

Molto dipende dalla strategia che si adotta e molto anche da quanto materiale uno foto/video ha a disposizione.

Ma in linea di massima, il consiglio che dò ai miei studenti e quello che faccio per i miei clienti è:

  • inizia con almeno 1 pin al giorno;
  • 2 idea pin a settimana;

La cosa davvero importante è la costanza. E la pazienza. Questi numeri sono un consiglio per chi inizia. Se il tuo profilo è più vecchio, puoi fare molti più pin e molte più idea pin. La prudenza che accompagna questi numeri è data dal fatto che Pinterest ci mette un attimo a percepirti come spam e “metterti nella prigione di Pinterest”. Quindi, partire con meno pin per poi aumentare.

Inoltre, altra cosa molto importante, il Pinterest 2.0 privilegia la qualità alla quantità: leggi qui. Semmai avessi sentito parlare di 20-30 pin al giorno, ecco quello è Pinterest 1.0.

Rilascia i tuoi contenuti in modo graduale, costruisci la tua presenza in modo costante per poi andare ad aumentare.

Quindi, cosa fare da absolute beginner di Pinterest marketing?

Comincia con la ricerca di parole/frasi chiave del tuo settore. Apri un profilo Pinterest business, o se vuoi, converti il personale in business.

Ottimizza il profilo con parole e frasi chiave. Crea le prime bacheche e poi i pin che salverai nelle bacheche.

Ricorda che Pinterest è un motore di ricerca, pertanto non applicare le strategie di Instagram, non funzioneranno!

Dove vanno inserite le parole/frasi chiave?

  • Nome profilo: il tuo nome | parola chiave;
  • Descrizione del profilo;
  • Titoli e descrizioni delle bacheche;
  • Titoli e descrizione dei pin;
  • Sulle immagini dei pin;
  • Taluni, tra cui io, anche quando salvo le grafiche, le salvo con parole chiave.

Spero che questo articolo ti sia stato utile.

E ora ti lascio con l’invito a iscriverti alla mia newsletter per rimanere aggiornato e avere non uno ma ben due freebie.

Ave atque Vale

Chiara

Potrebbe interessarti anche:

Post Correlati

Da leggere

Le 15 domande più comuni che ricevo su Pinterest. E le mie risposte.

Le 15 domande più comuni che ricevo su Pinterest. E le mie risposte.

Le 15 domande più comuni su Pinterest: che pin da usare, perchè dovrei essere su Pinterest, quali metriche contano, quanto tempo ci metto a vedere risultati. Qui proverò a rispondere alle 15 più comuni che mi vengono fatte. Domanda n.1: quanto tempo ci vuole prima di...

Su di me

Maria Chiara Celani

Sono Chiara, sono una Pinterest Specialist e posso aiutarti a portare il tuo business su Pinterest con una strategia studiata sui tuoi obiettivi.

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.